• Home
  • Blog
  • Inbound Marketing: cos’è e l’opportunità che non ti aspetti

Inbound Marketing: cos’è e l’opportunità che non ti aspetti

post55

L’obiettivo principale della presenza in Rete di un brand è la vendita, che può essere diretta, come nel caso degli e-commerce, o indiretta. Nel caso della vendita indiretta lo scopo si raggiunge costruendo e gestendo la brand reputation online, favorendo la brand awareness, l’engagement, l’acquisizione di leads e la fidelizzazione dei clienti.

Sfruttare al meglio le opportunità di business che la Rete offre è possibile solo se pianifichiamo una strategia di Inbound Marketing efficace, costruita sulla base delle caratteristiche del brand, degli obiettivi da raggiungere e del budget a disposizione, da ripartire in modo ottimale fra i vari e preziosi strumenti a disposizione.

Ma cos’è l’Inbound Marketing? Come funziona? Quali sono gli strumenti che un brand può utilizzare per le strategie di marketing e di comunicazione? Di seguito trovi le risposte a tutte queste domande.

Cos’è l’Inbound Marketing

L’Inbound Marketing è una metodologia di marketing che si fonda su un principio fondamentale: saranno i tuoi potenziali clienti o contatti a trovare te (non tu brand a trovare loro) e, seguendo un percorso strategico, dovrai trasformarli in clienti e poi fidelizzarli.
Seguendo un percorso, che è possibile organizzare in 4 fasi (il Funnel dell’Inbound Marketing), ognuna delle quali necessita di specifici strumenti, riuscirai a trovare online nuovi clienti, ad incentivare le vendite e ad agire positivamente sul fatturato.

Diversamente da quanto accade con i tradizionali mezzi di comunicazione, i tuoi messaggi promozionali non interromperanno i potenziali clienti alle prese con le loro consuete attività, probabilmente finendo per indisporli e per allontanarli. E proprio questo è il motivo per cui l’Inbound Marketing funziona: non disturba il cliente da quel che sta facendo e sfrutta la bidirezionalità della comunicazione, dal brand al cliente e dal cliente al brand, puntando a costruire una relazione duratura e longeva. È chiaro, dunque, che l’Inbound Marketing, diversamente dal tradizionale Outbound Marketing, è una strategia customer-oriented, che pone al centro il cliente, cercando di tirarlo (pull) verso il prodotto, piuttosto che spingere (push) il prodotto verso il cliente (come avviene nelle strategie product-oriented).

Nell’Inbound Marketing il brand crea contenuti appositi per il cliente, per attrarlo, incuriosirlo e soddisfarlo, rispondendo alle sue necessità e ai suoi bisogni. Il principio fondamentale, dunque, è costruire il messaggio giusto per le persone giuste e intercettarle nel momento giusto. Contenuto, persone, luogo e tempo devono entrare in contatto in modo efficace ed efficiente con l’obiettivo finale di vendere.

Fare Inbound Marketing in modo efficace significa riuscire a costruire il messaggio giusto per le persone giuste e veicolarlo nel momento giusto.

Il Funnel dell’Inbound Marketing

Il termine Funnel significa imbuto e indica il percorso di conversione dell’Inbound Marketing, che ha l’obiettivo di attrarre visitatori al tuo sito web e di trasformarli poi in fan, ovvero in clienti fidelizzati. Si parla di funnel, imbuto, poiché le persone coinvolte dalla tua strategia, via via, si auto-selezioneranno e diminuiranno di numero.

Il funnel si compone di 4 fasi:

1.attirare, ovvero attrarre gli utenti (stranieri) sul tuo sito web e trasformarli in visitatori. L’obiettivo è attrarre traffico qualificato, ovvero persone potenzialmente interessate alla tua offerta;

2.convertire, ovvero creare contenuti che sono in grado di trasformare i visitatori del tuo sito web in leads, ovvero in contatti, in potenziali clienti;

3.chiudere, ovvero diffondere contenuti capaci di trasformare il potenziale cliente in cliente che effettivamente acquista e consuma i tuoi prodotti o i tuoi servizi;

4.deliziare, ovvero prenderti cura del tuo cliente anche nella fase del post-vendita. L’obiettivo è quello di instaurare con lui una relazione affettiva e longeva, così da fidelizzarlo e da trasformarlo in fan. E il fan è per te una risorsa preziosissima poiché diviene un promotore attivo e gratuito del tuo brand.

Ogni fase di questo processo si avvale di specifici strumenti. Di seguito ti spiego quali sono.

Gli strumenti dell’Inbound Marketing

Implementare una strategia di Inbound Marketing vuol dire saper utilizzare, in ogni fase, i tool giusti, quelli che ti permettono di realizzare il tuo obiettivo.

Gli strumenti dell’Inbound Marketing nella prima fase, con l’obiettivo di attirare i visitatori:

il blog, i cui contenuti devono intercettare le domande dei tuoi potenziali clienti e offrire risposte precise ed esaustive;

la SEO e le Keywords, che ti permettono sia di capire le modalità di ricerca del tuo target di riferimento sia di intercettare le persone giuste nel momento esatto in cui esprimono un bisogno;

i Social Media, strumenti con cui promuovere i tuoi contenuti, dialogare con i potenziali clienti e costruire una relazione con loro.

Gli strumenti dell’Inbound Marketing nella seconda fase, con l’obiettivo di convertire i visitatori in leads:

i Contact Forms, con cui reperire informazioni relative al tuo target;
le Call To Actions, le chiamate all’azione, che devono convincere l’utente a compiere un’azione precisa e per te utile;
le Landing Pages, pagine di atterraggio con cui reperire informazioni utili riguardo le persone che entrano in contatto con te.

Gli strumenti dell’Inbound Marketing nella terza fase, con l’obiettivo di trasformare i leads in clienti:

l’Email marketing, strategia basata sull’invio di email dirette;
il CRM, strategie di gestione delle relazioni con i clienti e i potenziali clienti;
l’analisi dei dati, fondamentale per studiare i clienti e l’andamento della tua strategia di Inbound Marketing.

Gli strumenti dell’Inbound Marketing nella quarta fase, con l’obiettivo di trasformare i clienti in fan:

le CTA, Call To Action;
le offerte veloci e personalizzate, studiate per chi è già tuo cliente;
l’e-mail marketing;
le interviste ai clienti, strumenti con cui ottenere informazioni e con cui far sentire il cliente importante;
i Social Media, strumenti fondamentali per costruire una relazione duratura;
il Social Monitoring, come l’analisi dati di cui sopra.

Inbound Marketing: l’opportunità che non ti aspetti

Hai mai pensato al numero verde come a un prezioso strumento di Inbound Marketing?
Il numero verde gratuito, infatti, ti consente di raggiungere tre obiettivi preziosi per il tuo business:

trasformare i visitatori in leads, in contatti, persone potenzialmente interessate ai tuoi prodotti o servizi, che potrai informare e incuriosire proprio grazie al contatto telefonico;

trasformare il lead in cliente, poiché, grazie al contatto telefonico diretto, puoi coinvolgere le persone e conquistare la loro fiducia, predisponendole così all’acquisto;

utilizzare le chiamate in entrata come importante strumento di analisi che ti permette di capire: se chi ti chiama è già un tuo cliente o un lead o semplicemente una persona curiosa; da dove ti chiamano; in che modo sono giunti a te; per quali ragioni hanno deciso di contattarti telefonicamente e, dunque, in quale fase del funnel dell’Inbound Marketing potrai inserire il contatto che hai reperito.

Leggi l'approfondimento sull’Inbound Phone Calls.

 

Vuoi sfruttare le potenzialità del numero verde per le tue strategie di Inbound Marketing?
Scopri i servizi inclusi su NumeroVerde800.com

Maria Gaja Suriano
Marketing Manager

bottone5

testimonianza orlandini

Condividi su

 

Il tuo Numero Verde

Ricarica e pannello